CONSIGLI PER UNA BUONA MASTERIZZAZIONE

A seconda della modalità di scrittura selezionata (Track-At-Once o Disc-At-Once), le singole tracce o l’intero disco devono essere registrati senza interruzioni. Per questo motivo tutti i masterizzatori dispongono di un buffer di scrittura (in genere 512 kbyte o 1 Mbyte) in grado di compensare eventuali rallentamenti nella lettura dei dati e nel loro trasferimento dall’hard disk al masterizzatore. La soluzione non è infallibile: se la velocità di trasferimento è troppo bassa, il buffer non viene riempito con velocità sufficiente e si svuota. Si verifica il fenomeno, tutt’altro che infrequente, chiamato buffer underrun (o svuotamento del buffer). A seconda della modalità di registrazione scelta e del tipo di CD che si vuole creare, può risultare inutilizzabile la singola traccia in cui si é verificato l’errore oppure l’intero disco. Cosa possiamo fare per recuperare il disco? Poco o niente. Se il disco é un CD Audio e viene registrato in modalità Track-At-Once, in genere, chiudendo il disco risulterà illeggibile solo la traccia interessata dall’errore. In modalità Disc-At-Once, nella maggior parte dei casi, la finalizzazione non consente il recupero del disco. Per i CD Dati, se il disco è registrato in multisessione, è possibile chiudere la sessione corrente (che non sarà leggibile) e aprirne una nuova per utilizzare lo spazio ancora disponibile. Nel caso di singola sessione, invece, il CD è irrecuperabile!

Vediamo alcuni suggerimenti che, se messi in pratica, ci consentiranno di ridurre, se non eliminare, questo fastidioso problema:

  • Utilizzare un disco fisso veloce: In commercio esistono dischi fissi specifici per l’utilizzo nel campo della multimedialità. Vengono chiamati AV (Audio/Video). Sono caratterizzati da alte velocità di trasferimento e da bassi tempi di ricalibrazione termica delle testine. In genere non è necessario utilizzare tali dischi in quanto i nuovi dischi EIDE/SCSI/SATA/SSD consentono tempi di trasferimento adeguati.
  • Masterizzare a 2x: Anche se i masterizzatori odierni consentono velocità di registrazione di 4x, 6x, 8x, e oltre non sempre i buffer di scrittura inseriti al loro interno e i PC utilizzati per masterizzare sono in grado di supportare il flusso di trasferimento richiesto. Masterizzando a 2x (al massimo 4x), i tempi di scrittura aumentano, ma i rischi di buffer underrun scompaiono quasi completamente.
  • Non utilizzare il computer durante la masterizzazione: Durante il processo di scrittura è bene non utilizzare il PC in quanto qualsiasi accesso al disco fisso potrebbe provocare lo svuotamento del buffer. E’ bene a tale scopo disabilitare programmi antivirus, screen saver e tutti quei programmi di gestione che potrebbero accedere all’hard disk (es. agente di sistema). Se il PC è connesso in rete, è bene disabilitare la condivisione dei file e delle cartelle in modo da evitare l’accesso di altri utenti al PC durante la masterizzazione.
  • Deframmentare l’hard disk: un disco fisso con file troppo frammentati ha una velocità di trasferimento ridotta. La deframmentazione del disco aumenta le prestazioni soprattutto nei casi in cui si masterizza al volo.
  • Utilizzare il file immagine: la creazione di un file immagine, aumenta i tempi necessari alla masterizzazione ma migliora la velocità di trasferimento dei dati.
  • Raffreddare il masterizzatore: Se utilizzato per incidere più CD, il masterizzatore si surriscalda e la sua meccanica può ridurre la precisione dei movimenti. E’ consigliabile fare riposare (e quindi raffreddare) il masterizzatore dopo la scrittura di due o al massimo tre CD.
  • Disattivare la notifica di inserimento automatico del CD: In molti masterizzatori, se è abilitata la notifica di inserimento del CD, l’incisione del CD fallisce per buffer underrun. Questo avviene durante la scrittura della tavola dei contenuti (TOC). Il masterizzatore rileva la presenza della TOC, crede che sia stato inserito un nuovo CD e tenta di leggerlo. Durante il tentativo di lettura l’hard disk non riesce a riempire il buffer che si svuota. Per disabilitare la notifica automatica da Window95/98 aprire l’icona SISTEMA da pannello di controllo, selezionare la voce GESTIONE PERIFERICHE, selezionare DRIVE, aprire la scheda IMPOSTAZIONI e disabilitare la voce NOTIFICA INSERIMENTO AUTOMATICO.

>>| Richiedi un preventivo on-line per la duplicazione di CD o DVD |<<